CLINICA NEUROPSICHIATRICA

AMBULATORIO DI PSICHIATRIA
Centro clinico specializzato per la diagnosi e la cura di tutti i disturbi mentali, coordinato dal dr. Gianfranco Spalletta.
L'ambulatorio si caratterizza per un approccio clinico multidimensionale al paziente che coinvolge differenti figure professionali (psicologi, neuropsicologi, fisici e psichiatri) di differente estrazione (Istituti di Ricerca, Dipartimenti Universitari, Dipartimenti Clinici), che si articola nelle seguenti fasi:
- Colloquio psichiatrico con un medico specialista (psichiatra) volto all’inquadramento del disturbo e alla comprensione della sintomatologia del paziente mediante il processo diagnostico.
- Approfondita valutazione psicopatologica, cognitivo-neuropsicologica e funzionale, tramite questionari e strumenti di rilevazione specifici.
- Analisi dei correlati cerebrali strutturali per mezzo di un esame multimodale di risonanza magnetica convenzionale e non convenzionale ad alta risoluzione ed alto campo (3 tesla).
Tale percorso permette di formulare una proposta di intervento terapeutico, definire un eventuale trattamento farmacologico oppure procedere all'invio presso strutture convenzionate identificate ad hoc per il problema emerso. L’approccio terapeutico si fonda sulla presa in carico multidisciplinare del paziente, con percorsi terapeutico-riabilitativi e piani di assistenza individualizzati focalizzati sulla cura ed il recupero di strategie atte a migliorare sensibilmente la qualità di vita del paziente stesso. In particolare, l’esperienza clinica e di ricerca maturata nel corso degli anni nell’ambito della Neuropsichiatria, ha condotto alla realizzazione di differenti Centri Diagnostici di alta specializzazione:
- Centro specializzato per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione dei Disturbi dell’Umore. Questi hanno una prevalenza sino al 20% nella popolazione generale e sono considerati la prima causa di disfunzionalità in individui tra i 14 e i 44 anni di età precedendo patologie quali le malattie cardiovascolari e le neoplasie. I pazienti affetti presentano generalmente gravi ed invalidanti alterazioni del tono dell’umore che può oscillare da una polarità depressiva (caratterizzata principalmente da umore depresso per la maggior parte del giorno) ad una maniacale (caratterizzata principalmente da uno stato di euforia). Le alterazioni del tono dell’umore possono essere di entità tale da causare alla persona problemi o disfunzioni persistenti o ripetute, e possono essere associate a manifestazioni psicotiche (allucinazioni e/o deliri) ed elevata mortalità: si stima, infatti, che fino al 15% degli individui con un Disturbo Depressivo Maggiore grave muore per suicidio.
- Centro specializzato per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione del Disturbo Ossessivo-Compulsivo. Tale disturbo si caratterizza per la presenza di ossessioni (pensieri, impulsi o immagini intrusivi, ricorrenti e indesiderati, riconosciuti come un prodotto della propria mente, che il paziente tenta di ignorare, sopprimere o neutralizzare con altri pensieri o azioni) o compulsioni (comportamenti ripetitivi o azioni mentali che la persona mette in atto in risposta ad un’ossessione per prevenire o ridurre il disagio o le situazioni temute). Tali sintomi implicano un grande consumo di tempo, si intromettono significativamente con le normali abitudini, con il funzionamento lavorativo o scolastico, con le attività e le relazioni sociali, inficiando notevolmente la qualità di vita del paziente. Per questo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito il Disturbo Ossessivo-Compulsivo tra le dieci cause maggiori di disabilità.
- Centro specializzato per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione del Disturbo di Panico ed altri Disturbi d’Ansia. La caratteristica essenziale di questi disturbi è la presenza di ansia e preoccupazioni eccessive riguardo una quantità di eventi e attività con sintomi quali irrequietezza, facile affaticabilità, difficoltà a concentrarsi, irritabilità, tensione muscolare e sonno disturbato che possono compromettere significativamente il funzionamento sociale, lavorativo o di altre aree importanti. Gli stati di ansia possono essere accompagnati da attacco di panico, ossia un periodo preciso di paura o disagio intensi durante il quale sono presenti sintomi come dispnea, palpitazioni, dolore o fastidio al petto, sensazione di asfissia o di soffocamento, e paura di “impazzire” o di perdere il controllo. Spesso, i sentimenti costanti di ansia e la demoralizzazione conseguente alla compromissione del funzionamento sociale possono portare allo sviluppo di disturbi dell’umore in comorbidità.
- Centro specializzato per l’individuazione precoce e il trattamento di stati mentali a rischio di esordio psicotico. La maggior parte dei disturbi psichiatrici si manifestano durante l’età evolutiva (12-24 anni) e sono preceduti da un periodo – detto “prodromo” - caratterizzato da fattori di rischio e/o sintomi (es. ritiro sociale, umore depresso, sospettosità, esperienze percettive insolite, evidente trascuratezza dell’igiene personale, funzionamento marcatamente ridotto, ecc.) che possono aumentare la vulnerabilità dell’individuo allo sviluppo di un disturbo mentale manifesto.  L’attività del Centro mira a:
- Identificare precocemente gli stati mentali a rischio per intervenire tempestivamente attenuando le manifestazioni cliniche e rallentando la progressione del disturbo.
- Intervenire dopo l’inizio della psicosi, subito dopo il primo episodio o successivamente, per ridurre il più possibile la fase sintomatica del disturbo e prevenire gli effetti del disadattamento del contesto familiare e sociale.
Sono stati, inoltre, sviluppati specifici protocolli di valutazione multidimensionale per la Schizofrenia ed altri disturbi psicotici, per i Disturbi di Personalità, e ancora per i Disturbi Somatoformi, i Disturbi Correlati a Sostanze psicoattive, i Disturbi del Sonno ed i Disturbi dell'Adattamento.
Non sarà rilasciata alcuna documentazione al di fuori di quella prevista dall'attività descritta in convenzione con il SSN ed in accordo con le note indicate dalla Regione Lazio.
L'Ambulatorio è convenzionato con la Scuola di Specializzazione in Psichiatria, Sapienza Università di Roma, e con la Casa di Cura Neuropsichiatrica von Siebenthal

Staff
dr. Gianfranco Spalletta, responsabile medico psichiatra, dottore di ricerca in Neuropsicologia
dott.ssa Francesca Assogna, psicologa, psicoterapeuta, dottore di ricerca in Neuropsicologia
dott.ssa Maria Donata Orfei, psicologa, psicoterapeuta, dottore di ricerca in Neuropsicologia
dott. Fabrizio Piras, psicologo, dottore di ricerca in Neuroscienze Cognitive
dott.ssa Federica Piras, logopedista, psicologa, dottore di ricerca in Neuroscienze Cognitive
dott.ssa Chiara Chiapponi, fisica, dottore di ricerca in Fisica

AMBULATORIO DEMENZE, CENTRO UVA
L’Ambulatorio dell’Invecchiamento Cerebrale - Unità Valutativa Alzheimer (UVA) è un centro clinico di eccellenza focalizzato sulla prevenzione, la diagnosi e il trattamento delle demenze sia di tipo Alzheimer che di altro tipo (Demenze Fronto Temporali, Demenza con Corpi di Lewy, ecc).
Il riconoscimento della fase precoce della demenza tramite l’identificazione di segni neuropsichiatrici e sintomi di disfunzione cognitiva (soprattutto disturbi di memoria), è un passo fondamentale per giungere ad una diagnosi accurata di malattia che permetta un intervento tempestivo.
L’ambulatorio UVA, gestito da una equipe di esperti del Laboratorio di Neuropsichiatria, mette a disposizione del paziente un’esperienza professionale di elevata qualità, tale da garantire una completa analisi della malattia nei suoi diversi aspetti. Grazie alla capillare organizzazione dell'ambulatorio, la lista d'attesa per una prima visita, al termine della quale verrà rilasciato un referto descrittivo delle valutazioni, è notevolmente ridotta. Il paziente che si rivolge al nostro ambulatorio seguirà un iter diagnostico molto approfondito con la possibilità di eseguire accertamenti strumentali di neuroimaging sofisticati necessari per compiere una diagnosi differenziale.
Il primo incontro prevede cinque fasi di valutazione:
- raccolta approfondita dell’anamnesi, ovvero la storia clinica del paziente;
- valutazione delle funzioni cognitive attraverso una batteria di test neuropsicologici approfondita;
- valutazione dei disturbi comportamentali mediante un’intervista strutturata in linea con i criteri diagnostici per la depressione, l’apatia e la psicosi;
- valutazione delle abilità e autonomie funzionali della vita quotidiana con scale specifiche.
Nelle visite successive si definisce un’ipotesi diagnostica e si pianifica un trattamento, con relativo rilascio di eventuale piano terapeutico. Il paziente sarà poi seguito nel tempo e accompagnato durante il decorso di malattia con visite di routine pre-programmate dopo 3 mesi, 6 mesi, ed ogni successivo anno. Il paziente potrà ritirare un referto standard delle valutazioni eseguite. Non sarà rilasciata nessuna altra documentazione al di fuori di quella prevista dall’attività di routine.

Staff
dr. Gianfranco Spalletta, responsabile medico psichiatra, dottore di ricerca in Neuropsicologia
dott.ssa Maria Donata Orfei, psicologa, psicoterapeuta, dottore di ricerca in Neuropsicologia
dott. Fabrizio Piras, psicologo, dottore di ricerca in Neuroscienze Cognitive
dott.ssa Federica Piras, logopedista, psicologa, dottore di ricerca in Neuroscienze Cognitive

 

TIPOLOGIE DI VISITE PRESSO L'AMBULATORIO DI PSICHIATRIA O L'AMBULATORIO DEMENZE, CENTRO UVA:
1. Visite specialistiche in convenzione (con lista d'attesa) per entrambi gli Ambulatori: C
olloquio Psichiatrico.
2. Visite intramoenia (senza lista d'attesa) o altre visite non previste dall’attività routinaria degli Ambulatori: a) Visita Psichiatrica, b) Videat Neuropsicologico/Psichiatrico, c) Visita Psichiatrica con Refertazione.

Per informazioni e prenotazioniinfo@neuropsichiatrialab.com  o telefonare alla dott.ssa Antonella Quaranta (segreteria) 06.51501173 (dal lunedi al venerdi dalle ore 9.30 alle ore 12.30).